Untitled 1 Responsive Flat Dropdown Menu Demo
010.593295     CA.SA. S.A.S. Immobiliare di G. Casciscia & C.    casasasimmobiliare@gmail.com  
  FB    
 CASA SAS IMMOBILIARE CASA SAS IMMOBILIARE
Previsioni immobiliari Europa 2020 - PwC

Secondo il sondaggio Emerging Trends in Real Estate, Europa 2020, da parte di PwC, gli intervistati rimangono piuttosto convinti che il settore immobiliare sia un'interessante classe di asset d'investimento nonostante i forti venti contrari, politici ed economici.

Nonostante l'incertezza politica e l'aumento dei costi di costruzione, per esempio, gli analisti di PwC prevedono ancora un mercato immobiliare europeo particolarmente attivo nel corso del 2020. Gli investitori potranno dunque trarre un notevole e positivo riscontro dalla decisione delle banche centrali di mantenere o tagliare i tassi di interesse di riferimento, un notevole cambiamento di direzione rispetto al rapporto dello scorso anno e probabilmente il fattore più importante a sostegno dei livelli generali di ottimismo emersi dalle interviste che la società di analisi ha compiuto nel corso di quest'anno.

Con i tassi d'interesse destinati a rimanere più bassi per un periodo più lungo e i rendimenti obbligazionari in molti Paesi europei che permangono in territorio negativo, PwC valuta che il reddito immobiliare manterrà la sua ampia attrattiva per gli investitori. Anche le azioni e i titoli di debito dovrebbero rimanere piuttosto sostenuti per la maggior parte dei settori immobiliari, con la notevole eccezione probabilmente della vendita al dettaglio che è ancora in difficoltà di fronte alla concorrenza online.

 
Con un discreto numero di settori immobiliari in fase di significativo cambiamento strutturale, molti intervistati considerano l'investimento in abitazioni e hotel come una solida strategia difensiva a questo punto del ciclo economico, sostenuta da un'urbanizzazione a lungo termine e da tendenze demografiche.

Come ha evidenziato l'indagine Emerging Trends Europe nel corso degli ultimi anni, questi settori sono infatti prima linea nella trasformazione del settore in un'industria di servizi. E, all’interno dei dossier, viene riconosciuto che il settore industriale che finanzia, costruisce e gestisce gli spazi in cui viviamo, lavoriamo e giochiamo, sta iniziando ad abbracciare la complessità e a rispondere al suo ruolo di parte delle infrastrutture della società.

Ulteriormente, i risultati dei sondaggi suggeriscono che il settore ritiene che la maggiore complessità e il rischio operativo che deriva dall'abbracciare l'utente finale e le sue esigenze in continua evoluzione sia un fattore che vale la pena di prendere per raggiungere gli obiettivi di rendimento. L'ultima indagine e le interviste più recenti suggeriscono una sfumatura dei confini del settore come parte di un quadro di investimenti più ampio in cui gli asset a uso misto, il miglioramento della connettività dei trasporti, il maggiore utilizzo della tecnologia e le soluzioni di mobilità intelligente sono visti come parte integrante della crescita economica delle città europee e del potenziale di investimento del suo patrimonio immobiliare.

Costi di costruzione
Più di due terzi degli intervistati - una percentuale più alta rispetto all'anno scorso - citano l'aumento dei costi di costruzione come il maggiore impatto sulla loro attività immobiliare nel 2020. Gli intervistati indicano che i costi del lavoro e dei materiali impatteranno per una crescita degli oneri del 5 - 7% all'anno in questo settore.

Si tratta di un potenziale problema per gli investitori, che possono facilmente notare come l'eccesso di offerta post - crisi finanziaria sia scomparso, e molte attività abbiano bisogno di essere modernizzate, oltre che l'approvvigionamento di adeguati asset core standing sia più costoso che mai. Con i limiti allo sviluppo, però, ci sono pochi segnali di un nuovo eccesso di offerta.

Carenza di case a prezzi sostenibili
La mancanza di alloggi a prezzi accessibili è stata evidenziata da anni dal dossier Emerging Trends Europe come un grave problema in molte città europee, e – stando a quanto afferma il report – attualmente non sembra esserci un termine a tale sviluppo. Il 61% degli intervistati è preoccupato per l'accessibilità delle abitazioni nel 2020 - in aumento rispetto all'anno scorso - e la metà degli intervistati ritiene che il problema peggiorerà nei prossimi cinque anni.

Con lo squilibrio tra domanda e offerta oramai di lungo termine, l'industria ha risposto dispiegando quantità crescenti di capitale in varie forme di alloggi in affitto. Berlino, ad esempio, ha introdotto un congelamento degli affitti per cinque anni, che ha già colpito l’evoluzione del mercato immobiliare locale. E sebbene molto più diffidenti di prima rispetto alle insidie normative, gli investitori residenziali esperti credono ancora che le dinamiche a lungo termine della domanda e dell'offerta rendano l'edilizia abitativa relativamente sicura e un solido investimento.






 

Cookies  |  Privacy  |  ImmobilG 1908  |  Casa Sas Riviera  |  Landing Page

©2009-2020 CASA SAS di Giorgio Casciscia


P.zza Piccapietra, 76/53 - 16121 GENOVA (GE) - Part.Iva: 01175670999
Tel. 010593295 - e-mail: casasasimmobiliare@gmail.com
ennegitech
Sviluppato da Ennegitech su piattaforma MFK 1908